Vaticano, riciclaggio: Segnalati sei casi sospetti nel 2012

Città del Vaticano, 22 mag. (LaPresse) - Sei segnalazioni di attività finanziarie sospette. Le ha evidenziate, nel 2112 l'Autorità vaticana di informazione finanziaria (Aif), competente per la vigilanza anti-riciclaggio che ha raccolto, analizzato e trasmesso sei segnalazioni di attività sospette, contro una nel 2011. E' quanto emerge dal primo Rapporto annuale reso noto oggi in Vaticano. Due sono stati i rapporti al promotore di giustizia, contro nessuno nel 2011.

Le segnalazioni del 2012 sono venute in cinque casi dai soggetti vigilati e in uno da altre autorità. E l'incremento si è verificato nel quarto trimestre del 2012. Ciò, spiega il testo, è dovuto "al consolidamento della riforma della Legge n. 127, e con essa, del rafforzamento del sistema di segnalazione e collaborazione a livello interno e internazionale".

Per quanto riguarda le collaborazioni a livello interno, due sono state le richieste di informazioni ad autorità interne, contro una del 2011. Due invece i rapporti al promotore di giustizia, l'autorità inquirente del Vaticano in campo penale, contro nessuno l'anno precedente. Le collaborazioni a livello internazionale riguardano una richiesta di informazioni ad autorità estere, stesso numero del 2011. Tre sono state le richieste di informazioni ricevute da autorità estere, contro sette nell'anno precedente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata