Vaticano, Pell: Ingannato da vertici clero su abusi
Secondo il cardinale, i parroci sospettati venivano trasferiti in altre parrocchie con motivi di comodo

Il cardinale George Pell, prefetto agli Affari economici del Vaticano, testimoniando in videocollegamento davanti alla Commissione Reale australiana sulla pedofilia, ha dichiarato che negli anni '70 il clero lo ingannò sugli abusi, per coprirli. Il cardinale - che nelle scorse testimonianze ha condannato gli "enormi errori" commessi dalla Chiesa Cattolica - che fu ingannato sul motivo per cui i parroci sospettati di abusi sessuali venivano trasferiti di parrocchia in parrocchia. Il commissario Peter McClellan, nell'udienza di ieri sera, ha interrogato più volte Pell sulle sue affermazioni secondo cui non avrebbe saputo nulla dei fatti relativi al prete Gerald Ridsdale, che fu poi condannato per 138 accuse di violenze ai danni di 50 bambini in Australia.

Nel periodo in cui Ridsdale veniva trasferito da una località all'altra, Pell era consigliere del vescovo regionale in merito alle nomine dei preti nelle parrocchie. Pell ha negato anche che a un incontro nel 1982 sia stato discusso un ulteriore trasferimento di Ridsdale per motivi legati alla pedofilia. "Quindi siamo alla situazione in cui lei è stato ingannato dal vescovo e da monsignor Fiscalini e qualcuno, forse il vescovo, le ha mentito. Giusto?", ha chiesto McClellan a Pell. Questi ha risposto: "E' esatto". Durante la testimonianza, Pell ha causato sussulti nelle persone che ascoltavano, quando ha affermato: "E' una storia triste e non era di grande interesse per me".

Lo scorso anno, Pell aveva negato le accuse secondo cui avrebbe tentato di pagare una vittima perché restasse in silenzio, ignorato un'altra denuncia e si sarebbe reso complice nel trasferimento di un prete pedofilo. Lo scandalo degli abusi sessuali da parte di sacerdoti è scoppiato nel 2002, quando è stato scoperto che i vescovi americani dell'area di Boston trasferivano gli autori di violenze di parrocchia in parrocchia, invece di sospenderli dall'ufficio sacerdotale. Da allora, scandali analoghi sono stati scoperti in tutto il mondo e decine di milioni di dollari sono state pagate in risarcimenti.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata