Vaticano, Benedetto XVI nomina 6 nuovi cardinali

Citta del Vaticano (Vaticano), 24 nov. (LaPresse) - Questa mattina, nella Basilica Vaticana, il Santo Padre Benedetto XVI ha tenuto un Concistoro ordinario Pubblico per la creazione di sei nuovi cardinali. I nuovi porporati provengono da tre continenti: America, Africa e Asia. Si tratta di monsignor James Michael Harvey, già prefetto della Casa Pontificia, nominato ieri arciprete della Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura; Sua Beatitudine Béchara Boutros Raï, patriarca di Antiochia dei Maroniti (Libano); Sua Beatitudine Baselios Cleemis Thottunkal, arcivescovo maggiore di Trivandrum dei Siro-Malankaresi (India); monsignor John Olorunfemi Onaiyekan, arcivescovo di Abuja (Nigeria); monsignor Rubén Salazar Gómez, arcivescovo di Bogotà (Colombia), e monsignor Luis Antonio Tagle, arcivescovo di Manila (Filippine). Si tratta del quinto Concistoro di Benedetto XVI.

La Chiesa è Cattolica perché Cristo abbraccia nella sua missione di salvezza tutta l'umanità". Lo ha detto Benedetto XVI nell'omelia tenuta stamane in San Pietro, in occasione del 'Concistoro Ordinario Pubblico', per la creazione di sei nuovi cardinali.

Quello di Cristo è "un regno del tutto nuovo- ha spiegato il Papa- un regno sorretto non da poteri umani, ma dal vero potere che proviene da Dio. Gesù si serve di questa espressione ricca e complessa e la riferisce a Se stesso per manifestare il vero carattere del suo messianismo, come missione destinata a tutto l'uomo e ad ogni uomo, superando ogni particolarismo etnico, nazionale e religioso. Ed è proprio nella sequela di Gesù, nel lasciarsi attrarre dentro la sua umanità e dunque nella comunione con Dio che si entra in questo nuovo regno, che la Chiesa annuncia e anticipa, e che vince frammentazione e dispersione".

"Gesù - ha detto il Pontefice - poi invia la sua Chiesa non ad un gruppo, ma alla totalità del genere umano per radunarlo, nella fede, in un unico popolo al fine di salvarlo, come esprime bene il Concilio Vaticano II nella Costituzione dogmatica Lumen gentium: 'Tutti gli uomini sono chiamati a far parte del nuovo Popolo di Dio. Perciò questo Popolo, restando uno e unico, deve estendersi a tutto il mondo e a tutti i secoli, affinché si compia il disegno della volontà di Dio'".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata