Vaticano, 70mila persone in piazza per beatificazione Paolo VI

Città del Vaticano (Vaticano), 19 ott. (LaPresse/AP) - Circa 70.000 persone, secondo fonti vaticane, hanno partecipato alla Messa e alle celebrazioni in piazza San Pietro per la beatificazione di Paolo VI. Papa Francesco ad aprile aveva canonizzato Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII: in quell'occasione era stati 800mila i fedeli in piazza per la Messa concelebrata da Papa Francesco e dal Papa emerito Benedetto XVI, che oggi ha partecipato alle cerimonie. L'appuntamento odierno è avvenuto a conclusione del Sinodo sulla famiglia, che non ha raggiunto un consenso sulle due questioni più forti, l'accoglienza degli omossesuali e delle coppie divorziate e risposate civilmente. I temi restano in discussione in vista del Sinodo del prossimo anno, ma si sono comunque registrate aperture storiche su temi prima tabù.

Paolo VI è stato eletto nel 1963, dopo Papa Giovanni XXIII, e il suo pontificato quindicennale ha guidato la Chiesa attraverso i tumultuosi Anni 60 e il concilio Vaticano II, che ha aperto la strada per la Messa non in latino, un maggiore coinvolgimento dei laici nella vita della Chiesa e ha rivoluzionato le relazioni della Chiesa con le persone di altre fedi. A Paolo VI si deve inoltre l'enciclica Humanae Vitae del 1968, che ha sancito l'opposizione della Chiesa alla contraccezione artificiale.

La beatificazione di Paolo VI è il primo passo verso una sua possibile santificazione. Il Vaticano ha certificato un miracolo attribuito alla sua intercessione, relativa a un ragazzo della California che i medici avevano detto sarebbe nato con gravi malformazioni. Il ragazzo, la cui identità è stata tenuta segreta su richiesta dei genitori, è ora sano. Un secondo miracolo deve essere certificato dal Vaticano perchè Paolo VI possa essere canonizzato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata