Vasto, presidente club calcio: Di Lello tranquillo prima dell'omicidio
Questa la testimonianza di Oreste Di Francesco, ospite a 'Pomeriggio 5'

Il giorno in cui Fabio Di Lello ha ucciso Italo d'Elisa, il ragazzo che il 1 luglio ha travolto con al sua auto la moglie Roberta, "era tranquillo come sempre". Lo ha detto Oreste Di Francesco, presidente del Cupello Calcio, il club di cui faceva parte Di Lello e dove allenava i pulcini. Il giorno dell'omicidio di Italo d'Elisa, "Fabio è arrivato intorno alle 14.30 e è rimasto fino alle 16, come avveniva tre volte alla settimana - ha detto Di Francesco, ospite di Barbara D'Urso a Pomeriggio Cinque -  Era sempre sorridente, educato, giocava con i bambini. Dopo le 16 mi ha salutato e ha detto 'vado al cimitero e poi vado a casa'. Era tranquillo come sempre". Fabio Di Lello, invece, è andato a uccidere il ragazzo che aveva investito al moglie, per poi costituirsi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata