Vasto giro di sofisticazione vino: 10 arresti tra Lombardia e Piemonte

Pavia, 18 apr. (LaPresse) - Tre persone sono finite in carcere e sette ai domiciliari tra Lombardia e Piemonte nell'ambito di una operazione dei Nas dei carabinieri contro la sofisticazione del vino. L'indagine 'Red wine' della procura di Vigevano (Pavia) coordinata dal sostituto procuratore Marcello Maresca, ha portato a un'operazione condotta da un centinaio di militari tra Alessandria, Asti, Brescia, Bergamo, Cuneo, Novara, Pavia e Torino, in collaborazione con l'Agenzia delle dogane di Milano ed il Sav del Piemonte (Servizio antisofisticazioni vinicole).

Perquisizioni personali e domiciliari sono scattate nei confronti di imprenditori di varie aziende vinicole e società di trasporto, accusate di associazione per delinquere transnazionale finalizzata alla frode in commercio ed adulterazione di vini, per un totale di 3 milioni e mezzo di bottiglie, e mancato pagamento delle relative accise per quasi 7 milioni di euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata