Varese, uccide moglie a martellate e poi si costituisce
E' accaduto a Laveno Mobello, l'uomo ha confessato ai carabinieri l'omicidio

Una donna è stata uccisa dal marito a Laveno Mombello, in provincia di Varese. Il marito si è costituito ai carabinieri di Luino, che si stanno occupando delle indagini e hanno raccolto la confessione dell'uomo. Secondo le prime informazioni la vittima, Loretta Gisotti, 54 anni, è stata uccisa a martellate. Sul corpo anche dei segni di strangolamento. L'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una violenta lite tra i due coniugi: l'uomo ha perso la testa e ha colpito ripetutamente la moglie. Per la donna non c'è stato niente da fare: quando sono arrivati i soccorsi del 118 era già morta.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata