Varese, importavano dalla Svizzera armi e droga, 8 arresti

Varese, 13 set. (LaPresse) - I carabinieri hanno dato esecuzione a 8 ordinanze di custodia cautelare (4 in carcere e 4 agli arresti domiciliari) per traffico internazionale di armi e di stupefacenti. Il provvedimento ha concluso l'indagine avviata nel dicembre 2009 che ha permesso di individuare l'esistenza di un sodalizio criminale in provincia di Varese, dedito all'importazione dalla Svizzera di armi comuni da sparo e armi da guerra, con relativo munizionamento, destinate al clan di stampo 'ndranghetistico originario di Mesoraca (Kr) riconducibile alla famiglia Ferrazzo Felice. Insieme alle armi arrivava anche la droga. 4 gli arresti in flagranza: uno per tentato omicidio, 1 per detenzione munizionamento da guerra, 2 per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Le armi erano: 2 pistole mitragliatrici, 1 pistola semiautomatica, 1 revolver, circa 500 munizioni vario calibro e 200 grammi circa di hashish.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata