Varese, figli giù da balcone: fermata madre, 'l'ho fatto anche per loro bene'

Varese, 18 mag. (LaPresse) - "Sono stata io a ucciderli ma non riuscivo più a stare dietro ai miei figli, l'ho fatto anche per il loro bene". Così, a quanto appreso da fonti investigative, ha spiegato il suo gesto, S. B, la 42enne di Busto Arsizio (Varese), che oggi ha gettato dal terzo piano i suoi due figli, una bimba di tre anni e un bimbo di sei anni, ora ricoverati in ospedale in prognosi riservata. Del caso si occupa la polizia. La donna, sentita dal pm con il suo avvocato, è stata arrestata per tentato omicidio e si trova agli arresti domiciliari all'ospedale di Busto. La madre dei due bimbi, infatti, soffriva di disturbi psichici ed era reduce da un ricovero. Era stata dimessa otto giorni fa.

Gli accertamenti medici hanno rilevato per il figlio maggiore una frattura occipitale ed una probabile frattura della vertebra cervicale, senza lesioni intracranicali, né midollari, mentre per la figlia minore delle lesioni toraciche con versamento ematico in un polmone. Secondo la ricostruzione effettuata, la donna, approfittando dell'assenza del marito che era uscito di casa per effettuare delle spese e del momentaneo impegno della propria madre che stava preparando il pranzo per tutta la famiglia, ha deliberatamente gettato dal balcone prima la figlia minore e poco dopo il figlio più grande, precipitati sulla terrazza dell'appartamento al piano terra dove sono stati poi soccorsi,

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata