Vandalismo a Roma, colpite fontana di Trevi e fontana del Moro

Roma, 3 set. (LaPresse) - Giornata di vandalismo per i monumenti di Roma: colpiti la fontana del Moro di piazza Navona, la Fontana di Trevi e il Colosseo. Durante la scorsa notte è stata danneggiata la fontana del Moro a piazza Navona. Diversi frammenti delle figure della fontana, recuperati dai vigili urbani sono stati consegnati alla sovrintendenza per essere analizzati. L'atto di vandalismo ha riguardato i volti dei due tritoni. Questa parte del monumento è un rifacimento, in quanto in passato era stata già oggetto di danneggiamenti e quindi di opera di restauro da parte della sovrintendenza. Ad accorgersi dei frammenti, tutti trovati all'interno della cancellata di perimetro della fontana che si trova davanti all'ambasciata del Brasile, un vigile urbano che passando a notato il danneggiamento. La polizia municipale di Roma ha tracciato un identikit del vandalo grazie alle immagini estratte dalle telecamere di sorveglianza della sovrintendenza. Si tratta di un uomo di circa 45 anni con pochi capelli, dalla corporatura robusta, alto circa un metro e 75 centimetri, con indosso una maglietta nera e jeans. Dalle immagini si vede il vandalo che, entrato nella fontana, colpisce per una decina di volte i tritoni. La scena è durata per una trentina di secondi, intorno alla fontana non c'era nessuno. Dopodiché un turista ha notato il danneggiamento e ha avvisato i vigili urbani.

"Un atto vandalico così demenziale è una vera e propria offesa alla nostra città. Mi auguro che anche attraverso le telecamere istallate in piazza Navona si possano immediatamente individuare i responsabili di questo gesto per punirli in maniera esemplare. Ogni offesa ai beni artistici del centro storico di Roma, tutelato dall'Unesco come patrimonio dell'umanità, deve essere sanzionata come una dei più gravi atti di inciviltà". E' quanto dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in merito ai danni subiti dalla fontana del Moro in piazza Navona.

"A danneggiare la fontana del Moro a piazza Navona sono stati i soliti idioti. I tecnici della sovrintendenza, intervenuti immediatamente, hanno constatato un danno a uno dei quattro mascheroni che la ornano. I frammenti sono stati tutti recuperati e ricoverati nei nostri uffici". Così in una nota il Sovrintendente ai Beni culturali di Roma Capitale, Umberto Broccoli. "Lunedì - prosegue Broccoli - sarà fatta un'ulteriore verifica e si avvieranno i lavori di restauro. Sottolineo il vuoto mentale di chi compie gesti del genere danneggiando un patrimonio di Roma e dell'umanità e costringendo a spese ulteriori per il restauro, formalmente sopportate da Roma Capitale ma di fatto a carico di tutti i cittadini". "Purtroppo - continua Broccoli - non è la prima volta che accadono episodi del genere. Nel 1971, mi pare maggio, Laslo Toth danneggiò dentro San Pietro la Pietà di Michelangelo a martellate. Anche in quel caso i frammenti vennero recuperati immediatamente e il capolavoro fu restaurato. Non è consolatorio, ma è un buon auspicio".

"Questa mattina sono stati recuperati i frammenti di uno dei mascheroni della fontana del Moro danneggiati. Il restauro partirà immediatamente. Stiamo sbobinando le registrazioni delle telecamere di controllo. Contiamo di identificare al più presto il responsabile di questo atto gravissimo contro il patrimonio dell'umanità, per il quale chiediamo una pena esemplare". E' quanto dichiara Dino Gasperini, assessore alle Politiche Culturali di Roma Capitale sul danneggiamento subito dalla fontana del Moro a piazza Navona.

Intorno a mezzogiorno, invece, un vandalo ha lanciato un sanpietrino contro Fontana di Trevi per poi dileguarsi tra la folla. Non ci sarebbero danni evidenti al monumento. Alcuni testimoni avrebbero però visto l'uomo che ha lanciato il sanpietrino, che potrebbe essere lo stesso di piazza Navona. La polizia municipale farà vedere le immagini delle telecamere di sorveglianza ai cittadini e turisti che si trovavano a fontana di Trevi per individuare il vandalo.

Episodio spiacevole anche al Colosseo, dove un turista americano di 20 anni è stato fermato da una volante della polizia perché trovato mentre stava portando via del materiale lapideo. Fermato e portato al commissariato Celio, nelle tasche gli sono stati trovati altri pezzi appartenenti al Colosseo. In questo momento si trova ancora in commissariato: per lui scatterà la denuncia. Si esclude che questo episodio sia collegato ai due atti di vandalismo di oggi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata