Vandali in casa di Mauro Corona, lui li insegue: Li avrei ammazzati
Erano le 3.10 di sabato notte quando un gruppo di ragazzi ha sfondato una vetrata dello studio dello scrittore

Dei vandali sono entrati nella casa di Mauro Corona nella notte fra sabato e domenica scorsi. A raccontare la vicenda è Il Gazzettino a cui lo scrittore ha detto: "Se li avessi presi li avrei ammazzati senza nessuna pietà". Erano le 3.10 di sabato notte quando un gruppo di ragazzi ha sfondato una vetrata dello studio di Corona con una delle sue sculture poste fuori dalla bottega a Erto (Pordenone). Corona ha raccontato: "Ero armato, loro erano in tre e io li ho rincorsi, ma essendo a piedi nudi non sono riuscito a raggiungerli".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata