Valanga uccide snowboarder in fuori pista nel bellunese

Belluno, 22 gen. (LaPresse) - Una valanga ha investito e ucciso uno snowboarder in fuori pista a Porta Vescovo, Arabba, nel comune di Livinallongo del Col di Lana, nel bellunese. Lo rende noto il soccorso alpino e speleologico locale intervenuto sul luogo dell'incidente. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha trasportato a valle il corpo senza vita del turista, uno straniero, che ha perso la vita dopo essere stato travolto dalla slavina attorno alle 16. Lo snowboarder, del quale al momento non sono note le generalità, era il primo di un gruppo che stava scendendo in neve fresca. Gli amici, rimasti più indietro sopra la linea di distacco, lo hanno visto scomparire davanti a loro e hanno lanciato l'allarme. I primi ad arrivare, due soccorritori della Stazione di Livinallongo che prestavano servizio assistenza sulle piste, lo hanno individuato dopo una decina di minuti grazie all'Arva, che lo sciatore indossava, e che permette il ritrovamento di coloro che finiscono sotto le slavine grazie ad onde elettromagnetiche. A nulla però è valso il loro aiuto e il medico dell'eliambulanza sopraggiunto nel frattempo ha solo potuto constatare il decesso dello snowboarder.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata