Valanga sul Gran Sasso, due vittime: inutili i soccorsi

Teramo, 14 dic. (LaPresse) - Oggi intorno alle 12.45 Giuseppe Sabbatini, guida alpina teramana di navigata esperienza e tecnico di elisoccorso del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, e un compagno di cordata sono stati travolti da un distaccamento di neve lungo il Canale di Mezzo, sul versante teramano del Corno Piccolo del Gran Sasso. A dare l'allarme un gruppo di escursionisti che dalla base della montagna, vedendo i due scivolare per 400 metri, ha inoltrato l'allarme al Soccorso Alpino. Nonostante le squadre del Cnsas e della Forestale abbiano raggiunto repentinamente il luogo dell'incidente, per i due alpinisti non c'è stato nulla da fare. Dopo l'accertamento del decesso da parte del medico del 118, i corpi sono stati trasportati all'obitorio dell'ospedale di Teramo dall'elicottero del Corpo Forestale dello Stato e del 118. Lo riferisce il Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico esprimendo "profondo rammarico e commozione per l'improvvisa perdita".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata