Valanga in Valtellina: morto famoso alpinista 38enne comasco

Milano, 13 mag. (LaPresse) - Recuperato stamattina senza vita il corpo di Matteo Bernasconi, 38 anni, guida alpina comasca, molto conosciuto nell'ambiente dell'alpinismo. È stato travolto ieri da una valanga nel Canale della Malgina, Pizzo del Diavolo, in Valtellina. L'allertamento era partito ieri sera. Il ritrovamento dell'auto all'imbocco della valle - fa sapere il Soccorso alpino Lombardia - ha permesso di concentrare le ricerche. Impegnati il Cnsas - VII delegazione Valtellina Valchiavenna, Stazione di Sondrio, con tecnici e Ucv (Unità cinofile da valanga) e con il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza. Alcune ore dopo, il ritrovamento, ma non c'era più nulla da fare. Il recupero è terminato stamattina, con l'elicottero di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza Lombardia), decollato dalla base di Caiolo (SO).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata