Vaccini, procura di Roma: "Nessun collegamento con l'autismo"

Anche i magistrati romani parlano di un legame basato "su studi pseudo scientifici facilmente smontati dalla medicina ufficiale"

Nessun collegamento tra vaccini e autismo. A decretare la mancanza di relazione è la procura di Roma, che citando la Cassazione si esprime sulla richiesta di archiviazione di un'inchiesta che partiva da alcuni esposti che chiedevano di far luce  sull'"eventuale tossicità dei vaccini" e il "loro collegamento con lo sviluppo di patologie come l'autismo".

I magistrati romani ritengono che il legame non si possa basare "su studi pseudo scientifici facilmente smontati non solo dalla scienza ufficiale ma dal fatto notorio che le vaccinazioni di massa hanno di fatto debellato malattie come il vaiolo e poliomelite,  significa aderire pregiudizialmente ovvero fideisticamente a una tesi, rispetto alla quale qualunque argomento risulta inconsistente".

Nel provvedimento in cui si sollecita al gip l'archiviazione si spiega che "i vaccini possano avere delle reazioni avverse, soprattutto a carico del sistema neurologico, rientra nella letteratura scientifica ma è fuor di dubbio che l'incidenza in tal senso non è significativa o comunque tale da inficiare il rapporto costi-benefici, sempre presente nell'ambito medico".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata