Vaccini, Consulta rinvia a mercoledì decisione su ricorsi Veneto
Nel pomeriggio si è svolta l'udienza pubblica di fronte alla Corte Costituzionale

La Corte costituzionale ha rinviato a mercoledì 22 novembre la decisione sui vaccini. Lo rende noto la stessa Consulta. "A seguito del protrarsi fino al pomeriggio inoltrato dell'udienza pubblica - si legge - la Corte costituzionale ha rinviato a mercoledì mattina la discussione in camera di consiglio delle questioni di legittimità costituzionale sollevate dalla Regione Veneto sulla legge 'Disposizioni in materia di prevenzione vaccinale'".

Il Veneto ha presentato ricorso contro la presidenza del Consiglio dei ministri in tema di obbligo vaccinale a scuola introdotto nello scorso agosto. La prima a prendere la parola è la relatrice Marta Cartabia. La presidenza del Consiglio è rappresentata dagli avvocati dello Stato Leonello Mariani ed Enrico De Giovanni, che ovviamente si esprimeranno a favore della legge. La Regione vede in campo i legali Ezio Zanon, Luca Antonini e Luigi Manzi.

I giudici della Consulta hanno deciso di non ammettere alla discussione dell'udienza dell'obbligo vaccinale il Codacos, l'Associazione malati emotrasfusi e vaccinati, Articolo 32, l'Associazione italiana per i diritti del malato e alcune associazioni no-vax. Un centinaio di rappresentanti di queste associazioni hanno assistito all'udienza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata