Udine, uccide la moglie e si suicida nello studio del notaio
L'uomo, un architetto di 80 anni, ha sparato alla consorte. Erano divorziati e stavano vendendo una casa

Sparatoria in pieno centro a Udine intorno alle 10.30 nello studio notarile Amodio, in via Rialto. Dalle prime ricostruzioni, ad aprire il fuoco pare è stato l'ottantenne architetto Giuliano Cattaruzzi, che avrebbe sparato alcuni colpi, di cui uno fatale, alla ex moglie Donatella Briossi, di 64 anni. L'uomo si è poi spostato in un angolo della stanza e ha rivolto l'arma verso se stesso, uccidendosi.

La coppia era già divorziata e si trovava nello studio per l'atto di vendita della casa di proprietà comune. Nella sparatoria è stato ferito anche l'avvocato che si stava occupando della pratica, ma la ferita è molto lieve, tanto da non richiedere il trasporto al pronto soccorso: l'uomo è stato medicato direttamente sul posto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata