Turchia, ucciso un genovese: era a Trebisonda per viaggio solidarietà

Genova, 7 set. (LaPresse) - Un pensionato genovese, Giorgio Bozzo, è stato ucciso a Trebisonda, in Turchia. Ferita anche la moglie Rita, non in modo grave. L'aggressione è avvenuta venerdì notte mentre la coppia pernottava in un camper nel parcheggio di un ristorante. Secondo le indagini delle autorità turche, che hanno già fermato i presunti responsabili, si è trattato di una rapina finita in tragedia. Il caso è seguito dalla Farnesina. Il camperista faceva parte dell'associazione 'Arance di Natale Onlus', e stava partecipando ad un viaggio di solidarietà per portare aiuti umanitari.

"La notte scorsa - si legge sul sito dell'associazione Arance di Natale O.n.l.u.s. - abbiamo appreso che un grave episodio ha coinvolto un nostro socio e partecipante ad uno dei nostri viaggi di solidarietà in Turchia, Georgia e Armenia. Ci siamo immediatamente attivati per garantire tutta l'assistenza possibile ed il supporto al gruppo di amici in viaggio, anche attraverso il ministero degli Affari Esteri, l'ambasciata italiana ad Ankara e il Consolato ad Istanbul. La priorità attuale è di assistere e accompagnare i nostri amici nella soluzione dei problemi e nel rientro in Italia. La situazione è in continua evoluzione".

L'associazione vende arance e marmellate di arance e, con il ricavato, trasporta e consegna in loco i materiali e le apparecchiature richieste con una particolare attenzione alle realtà che tutelano i bambini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata