Truffa online del Bimby: denunciata hacker 67enne
La donna metteva annunci di vendita, incassava i soldi e poi spariva

Hacker a 67enne: una donna è stata denunciata per truffa online dai carabinieri di Villa Minozzo, in provincia di Reggio Emilia. La donna, originaria di Pozzuoli, frequentava i siti di compravendita più cliccati piazzando annunci sulla vendita del Bimby, il robot da cucina. Le trattative correvano via Whatsapp e quando sulla carta prepagata veniva accreditato il corrispettivo dovuto, la donna non spediva nulla. Quando l'acquirente lamentava il ritardo l'anziana rassicurava il cliente fornendo il tracking (falso) di spedizione per poi sparire nel nulla. Una delle vittime, una commerciante 47enne reggiana, ha risposto a un annuncio su un sito di e-commerce acquistando un robot da cucina usato del valore di circa 300 euro che ha versato tramite bonifico per poi scoprire di essere stata raggirata. Nella rete della 67enne sono finite numerose donne residenti in varie province italiane.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata