Truffa ai francescani, il broker Rossi si è tolto la vita nella sua villa

Milano, 26 nov. (LaPresse) - Si è impiccato nella sua casa di Lurago d'Erba (Como) il broker Leonida Rossi, 78 anni, titolare della società Alcyon tramite la quale avrebbe investito ben 49,5 milioni di euro distratti dalle casse dell'Ordine dei Frati Francescani Minori. Il broker italo svizzero, residente in Kenya, è stato indagato per riciclaggio dalle Procure di Lugano e Milano dopo la denuncia dei nuovi amministratori dell'ente religioso, che aveva fatto dato il via all'inchiesta. Oltre a Rossi, sono indagati anche tre frati francescani, per appropriazione indebita. Il corpo di Rossi è stato trovato questa mattina dai finanzieri del Nucleo Valutario di Milano, che avrebbero dovuto perquisire la villa nel Comasco alla quale ieri erano stati posti i sigilli, che il broker avrebbe violato per poi entrare e togliersi la vita. Dai primi accertamenti, infatti, pare che si tratti di suicidio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata