Trieste, minore istigava alla jihad: i video e i messaggi su Telegram
Denunciato a Trieste un minorenne italiano di origine algerina. C'era il giovane dietro due chat chiuse e diversi canali Telegram in cui venivano diffusi messaggi dell'Isis mirati a fare proselitismo e a spingere i membri a compiere attentati. Nei suoi confronti è stato avviato, per la prima volta in Italia, un percorso di deradicalizzazione. E verrà affiancato da un imam perché apprenda una visione più ampia dellʼIslam. L'indagine, condotta dalla sezione Cyberterrorismo della Polizia Postale di Trieste e dalle Digos del capoluogo friulano e di Udine, ha consentito di individuare i membri del canale "Khalifah News Italy".