Trieste, il racconto di una collega degli agenti uccisi: "Sembrava Beirut"

Le parole della poliziotta affidate a un messaggio audio diffuso in una chat vnerdì, poco popo la sparatoria

(LaPresse) Sono in corso indagini sulla sparatoria alla Questura di Trieste, costata la vita agli agenti di polizia Pierluigi Rotta e Matteo Demenego. Gli inquirenti, intanto, hanno sequestrato fondine e armi delle vittime, mentre emergono i dettagli della tragedia. Dai racconti degli agenti presenti in Questura, infatti, emerge che l'uomo ha esploso diversi colpi prima di essere ferito e fermato. "Sembrava di essere a Beirut", sottolinea una poliziotta che ha assistito a tutta la scena e che ha affidato a un messaggio postato in una chat di colleghi il suo racconto a caldo.