Tribunale Milano 'invaso' da scarafaggi: continua disinfestazione
In uffici e sotterranei anche topi ed altri insetti

I vertici della Procura e del Tribunale di Milano smentiscono la notizia secondo cui, nei mesi estivi, sarebbero state interrotte le operazioni di disinfestazione del Palazzo di Giustizia. In particolare, da quanto era emerso nei giorni scorsi, i sotterranei della cittadella della giustizia milanese e alcuni uffici del sesto e settimo piano sarebbero stati "invasi" da scarafaggi, topi e altri insetti. La situazione sarebbe precipitata da quando il contratto di manutenzione degli uffici giudiziari è passato dal Comune di Milano al ministero della Giustizia.

"Nessuna interruzione per gli interventi di disinfestazione si è sinora verificata - scrivono il procuratore generale Roberto Alfonso, il presidente della Corte d'Appello facente funzione Maria Chiara Malacarne, il presidente del Tribunale di Milano Roberto Bichi e il procuratore Francesco Greco - come già evidenziato dal Ministero della Giustizia il 2 settembre". Gli alti magistrati sottolineano che "su richiesta del presidente del Tribunale di Milano sono stati eseguiti ripetuti interventi a richiesta, gli ultimi dei quali in data 25 giugno e primo agosto" e che "ogni segnalazione d'intervento di disinfestazione e bonifica è stata prontamente trattata dall'Ufficio Affari Generali della Corte che provvede all'attivazione, anche in via d'urgenza, delle necessarie richieste d'intervento".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata