Treviso, esondazione provocata da rotoballe fieno nel fiume

Treviso, 3 ago. (LaPresse) - Si stanno svolgendo indagini della Forestale con l'ausilio di un elicottero dopo l'esondazione a Refrontolo (Treviso) che ha causato 4 morti, per verificare la dinamica e le cause degli accadimenti e monitorare il territorio. "L'esondazione infatti - scrive il Corpo forestale in una nota - , pare sia stata provocata dallo scivolamento nell'alveo del torrente di materiali vari a causa delle ingenti precipitazioni e in particolare risulta che il Lierza sia stato ostruito anche da numerose rotoballe di fieno che hanno provocato un effetto 'tappo' col successivo sversamento dell'enorme mole di acqua, fango e detriti".

La particolarità del territorio, spiega la Forestale, caratterizzato da colline coltivate a vigneti, è quella di non offrire grande resistenza in caso di piogge incessanti come quelle che hanno imperversato in questo periodo, con conseguente aumento del rischio di scivolamenti dei detriti nei torrenti e successivo pericolo di esondazione.

L'elicottero del Corpo forestale sorvolerà il territorio dei Comuni di Cison di Val Marino e Tarzo (Treviso) che nei giorni precedenti hanno segnalato eventi calamitosi di simile natura ma fortunatamente senza esiti nefasti per la cittadinanza, per monitorare lo stato dei torrenti e dei territori, anche con l'ausilio di esperti geologi, per predisporre in tempi utili eventuali piani di evacuazione o interventi specifici.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata