Trenord, capotreno ventenne minacciata col coltello
La giovane ha chiesto il biglietto a un passeggero ed è stata aggredita

Quando gli ha chiesto il biglietto, lui ha iniziato a urlare e a coprirla di insulti e quando ha cercato di allontanarsi, l'ha seguita lungo i vagoni, per poi minacciarla puntandole un coltello allo stomaco. Ennesima aggressione su un treno Trenord. La vittima anche questa volta è stata la giovane capotreno, una ragazza 20enne assunta da poco, che domenica pomeriggio era in servizio sulla tratta Varese-Treviglio. Le è bastato chiedere se avesse il biglietto per scatenare la rabbia dell'aggressore, che l'ha seguita fino all'ultima carrozza e le ha puntato un coltello alla pancia.

Fortunatamente, proprio in quel momento, il treno è arrivato a Legnano e l'uomo ha approfittato dell'apertura delle porte per fuggire. La capotreno ha chiamato la Polfer, ma gli agenti non sono riusciti a rintracciarlo.

Le aggressioni a controllori e personale di bordo sulle linee Trenord sono piuttosto frequenti. Ultimamente un controllore aveva denunciato l'aggressione da parte di un uomo di origine africana.  Poi, però, era emerso che il dipendente di Trenord si era inventato tutto e, addirittura, si era inferto da solo una coltellata alla mano

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata