Treni, due guasti spaccano l'Italia: ritardi fino a cinque ore
Dramma per viaggiatori in partenza e in arrivo a Roma. Bloccato anche il governatore della Toscana Rossi

Ritardi che superano le quattro ore vengono registrati da numerosi viaggiatori sui treni italiani in partenza e in arrivo a Roma. E' davvero un venerdì nero per chi rientra a casa per il weekend. 'Intrappolato', tra gli altri, c'è anche il presidente della Toscana, Enrico Rossi. L'Italia sembra quindi 'spaccata in due', a causa di due diversi incidenti: un primo tra Roma e Napoli, in mattinata, un secondo tra Orte e Roma, nel pomeriggio. Non ha aiutato il fatto che ci fosse anche lo sciopero dei lavoratori di Italo.

"Cinque ore e 40 fermi a pochi km da Roma su un treno Frecciarossa doppio. Siamo ripartiti solo ora, su un altro treno su cui siamo trasbordati. Viene da chiedersi perché, se questa doveva essere la soluzione, non sia stata subito adottata. L'impressione è che manchi una procedura e un piano preciso per la gestione di queste situazioni", denuncia su Facebook il governatore. "Chiedo che il ministro Toninelli si interessi al  caso e prenda subito un'iniziativa", aggiunge.

Sentito al telefono poco prima delle 22 da LaPresse, Rossi dice inoltre che chiederà formalmente spiegazione alla Autorità di regolazione dei trasporti sulle procedure che sono state attivate. "Siamo stati fermi per 5 ore e mezza ora siamo ripartiti. Si è creata anche una situazione di panico fra le persone in quella attesa". Il governatore sottolinea che non vuole fare alcuna criminalizzazioni di fronte "a un guasto che può accadere". "Ma si tratta di capire cosa è accaduto in questa situazione in cui si è avuta l'impressione di una certa improvvisazione", ribadisce il presidente della Regione Toscana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata