Trasporti, sciopero nazionale di 4 ore. Città nel caos

Roma, 13 dic. (LaPresse) - Sciopero nazionale di quattro ore nel trasporto pubblico locale. A proclamarlo Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa "per il rinnovo del contratto, scaduto il 31 dicembre 2007". Secondo le organizzazioni sindacali "è necessario che il negoziato contrattuale riprenda nell'ambito del nuovo ccnl della Mobilità e si chiuda in tempi rapidi". Lo sciopero, nel rispetto delle fasce orarie di garanzia si sta svolgendo, secondo modalità locali: a Milano dalle 8.45 alle 12.45, a Genova dalle 11.30 alle 15.30, a Venezia dalle 9 alle 13, a Bologna dalle 10 alle 14, a Firenze dalle 17 alle 21, a Perugia dalle 9 alle 13, a Roma dalle 8.30 alle 12.30, a Napoli dalle 9 alle 13, a Bari dalle 8.30 alle 12.30, a Palermo dalle 9.30 alle 13.30. A Torino lo sciopero è esteso a 24 ore dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio. Disagi maggiori si stanno registrando a Milano, dove è chiusa anche la metro. A Roma il dato medio di adesione allo sciopero dei trasporti, rilevato a metà mattinata, è del 20%. Lo comunica in una nota l'Agenzia per la mobilità. Al momento le linee della metropolitana restano aperte, così come la ferrovia Termini-Giardinetti. Ancora chiuse la Roma-Lido e la tratta urbana della Roma-Nord. Possibili soppressioni delle linee autobus e tram.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata