Traffico rifiuti, cinque dipendenti Eni Viggiano ai domiciliari
Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di attività organizzate per il traffico e lo smaltimento illecito di rifiuti

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Potenza, Roma, Chieti, Genova, Grosseto e Caltanissetta, i militari del comando carabinieri per la Tutela dell'Ambiente stanno eseguendo 5 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesse dal gip del Tribunale di Potenza, nell'ambito di una inchiesta coordinata dalla Dda, nei confronti di funzionari e dipendenti dell'Eni del Centro Olio Val d'Agri di Viggiano (Potenza), nonché di un divieto di dimora nei confronti di un dirigente regionale, ritenuti responsabili, a vario titolo, di attività organizzate per il traffico e lo smaltimento illecito di rifiuti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata