Torna la pioggia: le previsioni meteo dell'1 e 2 agosto
Al Centro e al Sud due giorni nuvolosi

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di mercoledì 1 agosto

Nord: al mattino cielo generalmente sereno o poco nuvoloso con qualche locale annuvolamento sulle coste del Veneto associato ad isolati piovaschi. Nel corso del giorno progressivo aumento della nuvolosità, dal primo pomeriggio precipitazioni sparse su Alpi, Prealpi ed Appennino ligure, con locali deboli rovesci o temporali, mentre isolati fenomeni potranno interessare anche le pianure di Piemonte e Lombardia, nonchè i settori occidentali dell'Emilia Romagna. Dal tardo pomeriggio sera terminano le precipitazioni e la nuvolosità tende a diradarsi così dalla serata cielo generalmente poco nuvoloso su nord ovest e Lombardia mentre qualche locale annuvolamento permane sui restanti settori.

Centro e Sardegna: al mattino cielo sereno o poco nuvoloso. Dalla seconda parte della giornata aumento della nuvolosità cumuliforme sull'Appennino, con qualche isolato temporale nel pomeriggio sui rilievi, mentre le zone interne di Sardegna, Toscana e Lazio vedranno un temporaneo aumento delle nubi nel pomeriggio ma con scarsa possibilità di isolati fenomeni. Dalla sera diradamento della nuvolosità con cielo nuovamente sereno o poco nuvoloso su tutti i settori.

Sud e Sicilia: al primo mattino locali addensamenti lungo le aree costiere tirreniche della Calabria e cielo sereno o poco nuvoloso altrove. Dalla seconda parte della mattinata aumento della nuvolosità cumuliforme sulle regioni tirreniche, con isolati rovesci o temporali su Campania meridionale, entroterra calabro lucano e sulla Sicilia orientale. Dal tardo pomeriggio graduale diradamento della nuvolosità, con in serata cielo nuovamente sereno poco nuvoloso su quasi tutto il settore.

Temperature: minime stazionarie; massime in lieve rialzo sulle due isole maggiori, senza variazioni sul resto della penisola. Venti: deboli nordoccidentali sull'Adriatico, sulle due isole maggiori, di direzione variabile sulle altre regioni.

Mari: generalmente poco mossi, localmente mossi l'Adriatico meridionale e lo Ionio.


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata