Torna il freddo e il mal tempo: il meteo del 12 e del 13 febbraio
Inizio settimana con forti cali delle temperature

Le previsioni per oggi, lunedì 12 febbraio

Al nord cielo parzialmente nuvoloso sul Piemonte e Valle d'Aosta con nubi stratiformi medio-basse sulle aree di pianura e nelle valli ed ampi spazi di sereno sui rilievi, in estensione dal pomeriggio; molto nuvoloso o coperto sulle restanti regioni con precipitazioni da sparse a diffuse, a carattere nevoso sui rilievi già a quote collinari 300-400mt, in abbassamento fino in pianura sull'Emilia-Romagna e Veneto, dove risulteranno anche insistenti specie a ridosso dell'area appenninica emiliano-romagnola.

Centro: molto nuvoloso su Sardegna e Toscana con precipitazioni che si attenueranno temporaneamente sull'isola mentre insisteranno maggiormente su alta Toscana; sulle restanti regioni ad iniziali condizioni di cielo sereno o parzialmente nuvoloso farà seguito un rapido peggioramento con fenomeni isolati a prevalente carattere di rovescio alternati a temporanee schiarite; neve sui rilievi inizialmente a quote superiori ai 700-900 mt ma in abbassamento serale fino ai 300-400 mt su toscana, umbria e marche.

Su sud e Sicilia cielo parzialmente nuvoloso con annuvolamenti intensi sul settore tirrenico associati a piovaschi dalla tarda mattinata su Campania e Sicilia occidentale, in estensione alle restanti regioni seppur a carattere sporadico ed isolato; dalla sera intensificazione dei fenomeni a prevalente carattere temporalesco sulla Sicilia e Calabria.

Temperature: minime in diminuzione sulle regioni adriatiche centro-meridionali, senza apprezzabili variazioni su quelle tirreniche e Sicilia; al nord in aumento su alpi, stazionarie altrove. Massime in moderata diminuzione sulla pianura padano-veneta, appennino emiliano-romagnolo ed aree alpine di confine; senza variazioni significative altrove.

 

Le previsioni per domani, martedì 13 febbraio.

Al nord cielo molto nuvoloso in mattinata su triveneto ed Emilia-Romagna con precipitazioni sparse che risulteranno nevose anche a bassa quota sull'appennino settentrionale e sull'area emiliano romagnola più ad est. Dal primo pomeriggio tendenza a deciso miglioramento con attenuazione dei fenomeni e diradamento della nuvolosità. Prevalenza di ampi spazi di sereno sul resto del settentrione seppur con aumento delle nubi su Valle d'Aosta, Piemonte e Liguria tra il tardo pomeriggio e la serata con deboli piogge per fine giornata sul settore centrale ligure. 

Centro e Sardegna: nuvolosità diffusa su Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio centro meridionale con piogge o rovesci sparsi. I fenomeni assumeranno carattere nevoso lungo le aree appenniniche a partire da 300-500 metri, specie tra entroterra marchigiano ed abruzzese. Attenuazione delle precipitazioni dalla sera. Molte nubi anche sulla toscana ma senza fenomeni di rilievo associati. Nubi irregolari sulla Sardegna, temporaneamente più diffuse sulla parte centrale e settentrionale con precipitazioni sparse che risulteranno nevose nelle zone interne a partire da 300 metri. Dalla sera ulteriore aumento della nuvolosità con piogge o rovesci che andranno ad interessare anche il resto della regione.

Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto ovunque ma con nubi più compatte su Sicilia, Calabria, Basilicata, Campania centro meridionale e Puglia salentina con precipitazioni anche temporalesche che assumeranno carattere nevoso a partire da 1000-1200 metri sia sui monti piuù settentrionali della sicilia che sull'appennino calabro lucano, i rilievi del Cilento e del Molise. Parziale attenuazione dei fenomeni per fine giornata anche se con persistenza delle precipitazioni tra Campania meridionale, Sicilia settentrionale e Salento.

Temperature: minime in decisa diminuzione sulle regioni settentrionali, Sardegna, Toscana, Umbria e Marche; in aumento sul resto del territorio; massime in calo al centro-sud, isole maggiori ed arco alpino; in lieve rialzo sulla pianura padana centro-orientale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata