Torino, uccide il figlio strozzandolo con un cavo del pc. Poi chiama i carabinieri: "Venite a prendermi"

La tragedia è accaduta a Sant'Antonino di Susa. La vittima aveva 36 anni e soffriva di problemi depressivi

Ha ucciso il figlio con un cavo dopo un litigio e poi ha chiamato i carabinieri. La tragedia è accaduta a Sant'Antonino di Susa, in provincia di Torino, attorno alle ore 16,30 di questo pomeriggio, in via Superga 5. Flavio Forla, 70 anni, dentista in pensione, incensurato, al culmine di un litigio, ha strozzato il figlio adottivo Giacomo con un cavetto del computer, uccidendolo. La vittima aveva 36 anni e soffriva di problemi depressivi. Il tutto è avvenuto nella loro abitazione. Poi l'uomo ha chiamato il 112 e ha atteso l'arrivo dei carabinieri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata