Torino, senzatetto aggredisce due agenti con una sbarra. Feriti lievemente
Torino, senzatetto aggredisce due agenti con una sbarra. Feriti lievemente

L'uomo, un senegalese di 26 anni visibilmente alterato, era già stato colpito da due ordini di espulsione. Si era fatto un giaciglio sul retro di un supermercato, ma dava fastidio ai passanti. Colpi di spranga contro i poliziotti intervenuti per sloggiarlo. Salvini dà la notizia: "L'uomo urlava Allah Akbar". La questura esclude motivi di terrorismo

Aggressione a Torino, in via Cuneo, contro due agenti del commissariato Dora Vanchiglia. Un uomo, un senegalese di 26 anni, visibilmente alterato li ha aggrediti con una sbarra. Uno è ferito alla mano e l'altro alla testa. Sono stati medicati: uno ha ricevuto otto punti di sutura, l'altro tre. Guariranno in pochi giorni. L'aggressore è stato arrestato. L'accusa, allo stato è di tentato omicidio.

Al momento dell'aggressione l'uomo, a carico del quale sono emersi due provvedimenti di espulsione dei questori di Cuneo e di Torino, avrebbe gridato "Allah akbar" ("Allah è grande"). Allo stato, però, vengono quasi del tutto escluse motivazioni di terrorismo. Il senegalese è un senza fissa dimora che, secondo gli stessi agenti ha dato segni evidenti di squilibrio e ha aggredito gli agenti che erano andati per sloggiarlo da un rifugio di fortuna che aveva trovato sul retro di un supermercato Esselunga alla periferia Nord della città. Sembra che desse fastidio ai passanti e, per questo è stata chiamata la polizia. I due agenti sono arrivati sul posto e hanno provato ad allontanarlo con le buone, ma l'uomo ha reagito malamente e li ha aggrediti con una sbarra.

Chiara Appendino, sindaca di Torino, ha elogiato pubblicamente i due agenti feriti in un comunicato esprimendo "la vicinanza della Città ai due agenti di polizia aggrediti e feriti questo pomeriggio. A loro - aggiunge la sindaca - insieme agli auguri di pronta guarigione, va il ringraziamento per l'importante e difficile lavoro di presidio del territorio svolto quotidianamente al servizio della comunità cittadina, anche nelle giornate di festa come quest'oggi".

Sulla vicenda è intervenuto anche il ministro degli Interni Matteo Salvini. Anzi, è stato proprio Salvini a dare la notizia: ''A Torino un uomo, verosimilmente straniero, ha aggredito due poliziotti colpendoli con una sbarra di ferro mentre urlava 'Allah Akbar'. Portato in questura, ha gridato insulti contro il presidente Mattarella e il sottoscritto. Uno dei poliziotti è stato ferito alla testa, l'altro alla mano. A loro vanno il nostro grazie e il nostro augurio di pronta guarigione: sto seguendo personalmente la vicenda. Nessuna tolleranza per balordi e violenti che attaccano le forze dell'ordine''. 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata