Torino, recuperate 53 carcasse di pecora in Val di Susa
Gli animali erano stati folgorati durante un temporale nella notte tra mercoledì e giovedì scorso

Si sono concluse ieri mattina le operazioni condotte dal Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese per il recupero di 53 carcasse di pecora folgorate durante un temporale nella notte tra mercoledì e giovedì scorso. Gli animali sono stati uccisi da un fulmine che si è abbattuto in località Balmafol nel comune di Chianocco, Val di Susa.

Dopo che l'allevatore proprietario delle bestie aveva lanciato l'allarme nella mattinata di giovedì, a causa delle cattive condizioni meteorologiche dei giorni scorsi, soltanto oggi è stato possibile organizzare le squadre che hanno lavorato al recupero tramite elicottero del bestiame. Le operazioni sono state condotte dalla stazione di Bussoleno del SASP e dalla ditta di elicotteri Airgreen grazie alla convenzione siglata dagli allevatori piemontesi e il Soccorso Alpino per il prelievo degli animali d'alpeggio infortunati o morti.

Alle ore 7.30 di sabato mattina, gli operatori sono stati elitrasportati in loco e hanno iniziato a imbragare gli animali in grosse reti per il trasporto a valle tramite elicottero. A metà mattina le operazioni si sono concluse con successo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata