Torino, promessa sposa a 15 anni: tolta a famiglia egiziana
Era tutto pronto per il fidanzamento, ma la giovane si è rivolta alla polizia

Torino, 8 apr. (LaPresse) - Promessa sposa a un 25enne sconosciuto, una 15enne di Torino di origine egiziana si è rivolta alla polizia ed è stata allontanata dalla famiglia, su disposizione del Tribunale dei minori, e affidata a una comunità. Lo fa sapere la polizia torinese. Nei giorni scorsi la studentessa torinese Rashida (nome di fantasia) di origini egiziane ha telefonato al Servizio 114 Emergenza Infanzia per segnalare che i parenti la volevano dare in sposa contro la sua volontà ad un adulto sconosciuto e venticinquenne. Questa comunicazione, tramite l'ufficio Minori della divisione polizia anticrimine della Questura, è stata affidata al commissariato 'Barriera Milano' che si è attivato contattando la scuola superiore dove la ragazzina frequenta il primo. I poliziotti, tra cui la dirigente, hanno ascoltato la minorenne che, alla presenza del preside, ha raccontato la sua storia. La giovane era stata promessa sposa: a casa sua tutto era già pronto per la cerimonia di fidanzamento che si sarebbe svolta di lì a tre giorni, la domenica seguente, compreso il banchetto nuziale e il vestito rosso acquistato direttamente dal promesso sposo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata