Torino, perde custodia bimbo dopo denuncia stalking: 'Mi butto da gru'

Torino, 19 set. (LaPresse) - Un padre separato, di nazionalità italiana, è salito su una gru alta 37 metri, a Torino, nella centrale piazza Vittorio, e minaccia il suicidio, per riavere la custodia del figlio di 20 mesi, che gli è stata sottratta dopo una denuncia per stalking. Sul posto sono intervenuti la polizia, un'ambulanza del 118 e i vigili del fuoco. L'uomo, che si chiama Claudio, non vede il bimbo da mesi. Separato, 36 anni, si è arrampicato sulla gru che si trova nel cortile di un palazzo intorno alle 17.30. Era stato denunciato per stalking dalla ex compagna e perciò colpito da un provvedimento di custodia dal tribunale di Torino. Il bambino, quindi, era stato affidato alla madre.

I vigili del fuoco hanno piazzato un materasso e puntato due fari verso l'uomo, in modo che possa vedere dove mette mani e piedi. La trattativa viene svolta dai poliziotti telefonicamente, da un balcone, perché la gru è troppo alta per potere essere raggiunta. Un gruppo di curiosi affolla intanto la piazza. L'uomo ha appeso uno striscione con scritto "Basta voglio giustizia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata