Torino, immigrati e antagonisti in presidio contro Salvini

Torino, 20 dic. (LaPresse) - "Mafia capitale l'ha dimostrato il vero affare è l'immigrato". È uno degli slogan gridati dagli immigrati dell'ex Moi e dagli antagonisti riuniti in presidio a Torino in via Giordano Bruno, a pochi metri di distanza dai gazebo della Lega Nord dove Matteo Salvini sta tenendo un piccolo comizio. Un cordone di polizia tiene separati i due presidi. I manifestanti sono gli occupanti dell'ex Moi, palazzine costruite per le Olimpiadi del 2006 dal Comune e oggi abitate da rifugiati ed extracomunitari africani.

Nel corso del presidio contro i leghisti è stato distribuito un volantino firmato dal Comitato di solidarietà rifugiati e migranti. "Alla chiusura dell'emergenza Nord Africa - c'è scritto - e dei campi di accoglienza ad essa connessi solo in Piemonte 1300 rifugiati e titolari di protezione internazionale sono rimasti senza un tetto e senza possibilità di integrazione e autonomia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata