Torino, i funerali della piccola Bea. In chiesa supereroi e fiori bianchi
Lacrime, fiori bianchi e i suoi supereroi preferiti, come Superman e Capitan America, anche loro nella chiesa del Santo Volto a Torino. Tanta commozione al funerale della piccola Beatrice Naso, la bambina di 8 anni affetta da una malattia rara che aveva reso il suo corpo rigido come una pietra. Il suo cuore si era fermato mercoledì, sei mesi dopo la morte della sua mamma, Stefania Fiorentino, scomparsa ad agosto per un tumore. "Bea ci ha insegnato che per vivere una vita autentica, se anche non possiamo impedire che ogni altra realtà sia di pietra, ciò che conta è che non sia di pietra il nostro cuore - ha detto Don Mauro Giorda, il parroco che ha celebrato il funerale - Lei con il suo, colmo d'amore, ci ha illuminato", ha concluso il sacerdote