Torino, giovedì Lucia Annibali racconta la sua storia di violenza

Torino, 26 nov. (LaPresse) - Lucia Annibali, l'avvocatessa pesarese ferita in volto dall'acido da uomini assoldati dall'ex fidanzato, sarà per la prima volta a Torino in occasione del Salone Off 365, in occasione delle iniziative per la Giornata Internazionale per eliminazione della violenza contro donne.

Giovedì 27 novembre, alle 18 presso l'Aula Magna del Campus Luigi Einaudi dell'Università di Torino (Lungo Dora Siena, 100), Lucia Annibali incontra il pubblico per affrontare il tema della violenza di genere, ripercorrendo la sua vita e la sua tragica esperienza narrata nel libro 'Io ci sono' (Rizzoli), scritto a quattro mani con la giornalista Giusi Fasano.

Una testimonianza autentica e toccante sugli abusi e violenze, che si fa esempio di rinascita e speranza. A ringraziare Lucia Annibali per il suo coraggio, la sua testimonianza e il suo fondamentale contributo contro la violenza sulle donne, sarà anche il sindaco della Città di Torino, Piero Fassino, che porterà i saluti di tutta la cittadinanza. L'appuntamento del Salone Off 365, condotto da Marco Pautasso del Salone Internazionale del Libro, è organizzato in collaborazione con il comitato torinese Se Non Ora Quando? e l'Università degli Studi di Torino. A introdurre al pubblico Lucia Annibali sarà il gruppo di lettura coordinato dalle Biblioteche civiche torinesi e dal Salone Internazionale del Libro.

L'incontro del Salone Off 365 sarà preceduto dal convegno L'Ateneo di Torino 'Unito' contro la violenza. Donne, violenza, rete, in programma dalle ore 14, sempre presso l'Aula Magna del Campus Luigi Einaudi, organizzato dall'Università degli Studi di Torino e il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (Cug). Partecipano il Rettore Gianmaria Ajani, Luciana Castellina, la giornalista Eleonora Pantò, l'avvocato Monica A. Senor e Anna Serafini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata