Torino, fatti di piazza San Carlo: chiesto rinvio a giudizio per Appendino
La decisione della procura coinvolge anche altri 14 indagati

Dopo la chiusura delle indagini ad aprile era un fatto scontato: la Procura di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio per la sindaca Chiara Appendino e per altri 14 indagati, fra cui l'ex portavoce Paolo Giordana e l'ex questore Angelo Sanna, sui fatti di piazza San Carlo del 3 giugno 2017 durante la proiezione della finale di Champions League. Le accuse sono omicidio, lesioni e disastro colposo.

In seguito al panico scatenatosi in piazza durante il match tra Juventus e Real Madrid, più di 1500 persone sono rimaste ferite e una donna, Erika Pioletti, 38enne di Domodossola, schiacciata dalla folla, ha perso la vita dopo giorni di agonia. La Procura aveva invece chiesto l'archiviazione per il prefetto Renato Saccone, 5 componenti della Commissione provinciale di vigilanza e il comandante vicario protempore della polizia locale. Dopo la notifica della chiusura delle indagini, Appendino aveva rimarcato di restare "a disposizione della magistratura, come lo sono sempre stata".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata