Torino, falsi gadget delle squadre di calcio: sequestrate 5 fabbriche

Torino, 9 mag. (LaPresse) - La Guardia di Finanza di Torino ha individuato diverse imprese dedite alla produzione di capi d'abbigliamento e gadget recanti marchi delle principali squadre calcistiche italiane ed europee, in particolare della Juventus, nonché di altro materiale falsamente 'griffato'. Le indagini hanno interessato le province di Bergamo, Lodi, Livorno, Como, Lecco, Rimini e Roma e si sono concluse con il sequestro di cinque fabbriche, delle quali una, nel comune di Lodi Vecchio (LO), completamente abusiva.

Nel corso di quest'ultimo intervento è stato anche identificato un cittadino venezuelano irregolare che è stato denunciato e successivamente accompagnato presso il C.I.E. di Torino. Gli interventi hanno visto la partecipazione di oltre 150 finanzieri del Gruppo Torino e di altri reparti territorialmente competenti. Le perquisizioni hanno consentito di sottoporre a sequestro oltre 800.000 file e cliché relativi a marchi registrati, 650.000 articoli contraffatti, oltre a 70 macchinari industriali impiegati per la loro produzione.

I 12 responsabili sono stati denunciati per i reati di produzione ed immissione in commercio di articoli contraffatti. Tra i cliché e i file sottoposti a sequestro, anche quelli recanti marchi, nomi ed immagini di importanti artisti italiani e stranieri, tra i quali Fedez, Emis Killa, Vasco Rossi, Tiziano Ferro, ACDC, One Direction, i cui tour faranno a breve tappa nei maggiori stadi nazionali. La produzione della merce contraffatta avveniva sulla base della programmazione dei principali eventi sportivi o musicali, così da soddisfare appieno le richieste del mercato nero.

L'attuale produzione abusiva era destinata in particolare alla distribuzione di maglie da gioco della Juventus riportanti il numero e il nome dei calciatori più amati dal tifo bianconero, ordinate in vista degli imminenti festeggiamenti per la vittoria dello scudetto. Le attività appena concluse, contrastando il fenomeno dell'abusivismo e della contraffazione, contribuiscono a tutelare tutti quegli imprenditori che rispettano le regole nel settore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata