Torino, è morto Cornelio Valetto: fu partigiano e imprenditore

Torino, 20 apr. (LaPresse) - E' morto oggi all'età di 94 anni Cornelio Valetto, Cavaliere del Lavoro, nome di spicco nell'imprenditoria non solo piemontese e storico partigiano. Laureato in Lettere e Filosofia nel 1947, alla fine degli anni '40 inizia la sua carriera di imprenditore, prima nel cotonificio Ozella di S. Francesco al Campo, poi negli Stabilimenti di Brandizzo industria specializzata nella produzione di finte pelli e tele cerate e, nel 1950, ne assume la gestione in proprio riuscendo a potenziarla e a occupare 300 dipendenti. Nel 1961 entra nel Consiglio di Amministrazione della Saiag, azienda ciriacese specializzata nella lavorazione della gomma, della quale nel 1962 diventa amministratore delegato e nel 1972 presidente, carica mantenuta sino al 2004. Il primo dicembre 2004 assume la presidenza del Gruppo Comital, nato dalla fusione di Cortiplast SpA, Saiag SpA e Comital SpA. Ricopre la carica fino al 27 marzo 2006, quando il Consiglio di Amministrazione propone la sua nomina a presidente onorario.

Nel 2006 il Gruppo Comital supera i 4.500 dipendenti con 18 stabilimenti e sedi commerciali in Italia e all'estero. Produce e distribuisce prodotti di largo consumo con marchi leader come Cuki, Domopak e Tonkita. Valetto era Commendatore dell'Ordine di San Gregorio Magno e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 2001 riceve la laurea honoris causa in Economia aziendale dalla Facoltà di Economia dell'Università di Torino. È stato per 16 anni, dal 1986 al 2002, presidente del Gruppo Piemontese dei Cavalieri del Lavoro e dal 2005 ne era presidente onorario.

"Per me un amico e un uomo esemplare: combattente partigiano e figura di spicco nel panorama industriale torinese - è il ricordo dell'ex sindaco di Torino e candidato del centrosinistra alla presidenza delle Regione Piemonte, Sergio Chiamparino - Cornelio Valetto ha saputo rappresentare al meglio la determinazione, il rispetto dei valori e la voglia di fare propria della nostra terra. Alla sua famiglia e ai suoi amici esprimo vicinanza e affetto in questo momento di lutto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata