Torino, Cottolengo presenta bilancio sociale: 5mila bimbi assistiti nel mondo

Torino, 28 ott. (LaPresse) - Per la prima volta dopo 180 anni di attività la Piccola Casa della Divina Provvidenza del Cottolengo di Torino ha presentato il Bilancio Sociale. "Questo processo profondo e molto complesso - fanno sapere dal Cottolengo che ha presentato ieri il Bilancio Sociale, alla presenza, fra gli altri, del sindaco di Torino Piero Fassino, di Michele Vietti, ex Vice Presidente del Consiglio Superiore della magistratura, di Pierluigi Dovis, Direttore della Caritas di Torino - è finalizzato a portare avanti una missione storica in un contesto che si presenta profondamente differente e in costante mutamento. La Piccola Casa, ha avvertito la necessità di dover studiare, per restare al passo con i tempi, nuove strategie esecutive e comunicative al fine di dare continuità all'efficacia del proprio operato e proseguire sulla strada delle attività di sostegno e aiuto ai poveri intrapresa dal suo Fondatore quasi due secoli fa". "Questo percorso - sottolineano al Cottolengo - non può prescindere, tuttavia, dall'esigenza di un confronto con la collettività e soprattutto con coloro che vogliono sostenere il lavoro che ogni giorno il Cottolengo svolge grazie a migliaia tra religiosi, volontari e personale retribuito".

Per il Cottolengo "l'obiettivo è quello di operare sempre di più nell'ottica di una maggiore trasparenza in modo da aprire a tutti - istituzioni, associazioni di volontariato, professionisti e volontari che operano nell'ambito del sociale, senza distinzione alcuna e in linea con quella che è la missione del Santo fondatore - una strada verso una fruttuosa e sinergica collaborazione".

A Torino, come riferisce il Bilancio Sociale, si contano: 6 strutture assistenziali all'interno del Cottolengo (Annunziata, Frassati, Santi Innocenti, Angeli Custodi, S. Antonio Abate, Santa Elisabetta) delle quali sono ospitati 364 anziani e 40 disabili 1.149: volontari dell'Associazione Volontariato Cottolengo che operano nella sede di Torino 215.000: ore di attività di volontariato realizzate dagli 873 volontari dell'AVC che operano a Torino nell'ambito dei servizi di assistenza per anziani e disabili 8.615: giornate di volontariato svolto nel corso di un anno dalle 350 persone che nel 2013 hanno svolto un periodo di volontariato residenziale presso a sede di Torino 1.295: persone/famiglie che si sono rivolte al Centro di Ascolto di Torino (+ 33% dal 2011 al 2013) 600: social house del Cottolengo forniti a persone in situazioni di bisogno 128.030: pasti forniti nel 2013 dalla Mensa del Cottolengo 960: pacchi viveri distribuiti a persone indigenti 185: utenti che hanno usufruito del dormitorio di Casa Accoglienza nel 2013 2.657: volte in cui è stato usufruito il Servizio doccia di Casa Accoglienza (nella sede di Torino) Servizio di assistenza fornito 24 ore su 24.

In Italia e nel mondo il Cottolengo aiuta: 5.000: bambini assistiti in tutto il Mondo 1.432: persone anziane e disabili ospiti nelle strutture residenziali in Italia 5.650: anziani, disabili e persone senza fissa dimora a cui diamo assistenza in tutto il mondo 1.244: studenti nelle scuole paritaria (primaria e secondaria di 1? grado) in tutta Italia 455.623: beneficiari di assistenza sanitaria in Italia e nel mondo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata