Terrorismo, istigava alla guerra santa: arrestato convertito a Catania

L'uomo, un pregiudicato italiano di 32 anni, faceva la sua propaganda sui social

La polizia di Stato di Catania, su richiesta della locale Procura distrettuale della Repubblica, ha notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Catania, nei confronti di un pregiudicato italiano di 32 anni. L'uomo è indagato per i reati di apologia dei delitti di terrorismo mediante strumenti informatici ed istigazione ad arruolarsi in associazioni terroristiche.

Lo stesso, dopo essersi convertito all'islamismo nel 2011, aveva iniziato a utilizzare i social networks per la sua attività di propaganda e di diffusione mediatica. L'operazione è la conclusione di una complessa indagine della Sezione antiterrorismo della Digos della Questura di Catania, coordinata dalla Direzione centrale polizia di prevenzione e con il contributo della polizia postale del capoluogo etneo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata