Terrorismo, attentati in spiaggia: allarme Bild e smentite
Secondo il giornale, kamikaze travestiti da venditori ambulanti sarebbero pronti a farsi esplodere nelle nostre località balneari

Allarme terrorismo sulle spiagge italiane ed europee, anzi no. Quanto scritto dal quotidiano tedesco Bild, secondo il quale la notizia di un rischio attentati in spiaggia sarebbe arrivata ai servizi tedeschi direttamente dall'intelligence italiana, è stato  smentito nel giro di poche ore. Il giornale tedesco parla, senza mezzi termini di "terrorismo pianificato sulle nostre spiagge" con kamikaze travestiti da venditori ambulanti e pronti a farsi esplodere.
Per la Bild, sarebbero a rischio le spiagge di Italia, Spagna e Francia del sud e i terroristi sarebbero pronti a usare armi e esplosivo fra lettini e ombrelloni.

La smentita arriva da più parti: fonti interne al Viminale sottolineano come una notizia del genere non possa esser stata fornita ai colleghi tedeschi perché, molto semplicemente, non è in possesso dell'intelligence italiana. Il Viminale cerca di evitare allarmismi mentre il presidente del Copasir, Giacomo Stucchi rincara la dose: "Per quanto riguarda le informazioni in nostro possesso, mai nessuno ci ha parlato di pianificazione in corso di attentati di questo genere che non ci risultano nella maniera più assoluta".
"Le fonti del giornale tedesco dovrebbero essere meglio verificate - aggiunge Stucchi - anche perché se ci fosse stato un allarme di questo genere sulle spiagge italiane avremmo già visto un innalzamento dell'attenzione da parte delle forze dell'ordine. Il fatto che non ci sia stato porta ragionevolmente a pensare che tali informazioni non siano basate su dati di realtà".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata