Terrorismo, a Milano scatta piano sicurezza per Natale e Capodanno
Il livello di sorveglianza è stato ulteriormente intensificato nei pressi degli obiettivi istituzionali, religiosi e consolari

E' scattato, a Milano, il piano sicurezza per Natale e Capodanno. I carabinieri hanno rafforzato i servizi preventivi e la vigilanza nelle aree del capoluogo e della provincia tradizionalmente interessate dal maggiore afflusso di residenti, ospiti e turisti, nonché nelle periferie urbane. Il livello di sorveglianza, già elevato, è stato ulteriormente intensificato nei pressi degli obiettivi istituzionali, religiosi e consolari.

 "Alla luce di quanto accaduto a Berlino, i militari dell'Arma assicurano il controllo dei mezzi pesanti in circolazione. Ingente il dispiegamento di forze: oggi sono impiegati nei servizi per la sicurezza oltre mille militari dell'Arma", si legge in un comunicato dei carabinieri. Particolare attenzione, spiegano dal Comando provinciale di Milano, viene dedicata anche ai luoghi dell'aggregazione giovanile, ai mercatini natalizi, ai centri commerciali, e dove si svolgono le manifestazioni pubbliche legate alle festività.

"Abbiamo intensificato i servizi, incrementando la nostra presenza rassicurante nelle strade e tra la gente", spiega in una nota il comandante provinciale dei carabinieri di Milano, colonnello Canio Giuseppe La Gala. "L'obiettivo è garantire a tutti i milanesi e ai turisti di vivere la città nella massima sicurezza e serenità. Stiamo cercando di prevenire e reprimere ogni forma di criminalità, con particolare attenzione ai furti nelle abitazioni - continua La Gala - Diversi poi sono i controlli sulla movida, per evitare che il divertimento sfrenato si possa trasformare in un pericolo per gli stessi ragazzi". Conclude La Gala: "L'invito a tutti i cittadini è quello di non esitare a contattare il 112 per segnalare qualsiasi situazione sospetta o di pericolo".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata