Terremoto, sindaco Accumoli tra indagati per il crollo del campanile
Per reati che vanno dall'abuso d'ufficio al disastro e omicidio colposo

C'è anche il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, tra i 7 indagati nell'ambito dell'inchiesta della procura di Rieti sul crollo del campanile di Accumoli, durante il terremoto dello scorso 26 agosto che provocò la morte di un'intera famiglia. Petrucci risponde di reati che vanno dall'abuso d'ufficio e rifiuto di atti d'ufficio all'omicidio colposo. Con lui sono indagati a vario titolo i responsabili dei lavori di consolidamento della struttura la cui necessità era stata sottolineata anni prima.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata