Terremoto, presidente Provincia Teramo: Aiuto, mandate l'esercito
Continua l'emergenza in Centro Italia dopo le nuove forti scosse

"Ci sono state tre scosse di terremoto e la situazione è di totale emergenza in tutta la provincia di Teramo. Ci sono centri isolati per neve, non riusciamo a capire se ci sono danni. La sala operativa è stata sgombrata e dalla Prefettura ci stiamo spostando al Parco della Scienza. Abbiamo bisogno di aiuto. Dovrebbero intervenire Esercito e Genio militare. Ci sono paesi senza energia da più di 48 ore". Questo l'appello lanciato dal presidente della Provincia di Teramo, Renzo Di Sabatino, in video su Facebook, in seguito alle forti scosse di terremoto che hanno nuovamente colpito il Centro Italia.

 

Preoccupato anche il sindaco di Arquata, Sante Stangoni, che, in collegamento con SkyTg24, dichiara: "La situazione è drammatica, non abbiamo elettricità, ci sono frazioni con anziani che non possiamo raggiungere, non c'è comunicazione con i cellulari". "Ad Acquasanta Terme stanno arrivando 30 spalatori dell'Esercito ma abbiamo bisogno di turbine che possano arrivare nelle frazioni. Ci sono strade interne di 200 km. Abbiamo difficoltà importanti, si deve intervenire prima possibile. In alcuni punti ci sono anche due metri di neve", aggiunge il primo cittadino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata