Terremoto, mimetiche e coltelli: denunciati 3 presunti sciacalli
I tre sono stati bloccati nei pressi di Amatrice

Indossavano tute mimetiche e avevano in auto arnesi per forzare serrature, coltelli e munizioni per armi comuni, le tre persone bloccate dalla polizia stradale e dalla squadra mobile di Rieti nei pressi di Amatrice. I tre, residenti a Roma, Frosinone e Nettuno, viaggiavano a bordo di un'auto e sono stati notati "con fare sospetto" nelle zone colpite dal sisma del 24 agosto scorso. Al momento del controllo, oltre gli oggetti rinvenuti, non avevano refurtiva, ma la polizia ha ipotizzato che i tre stessero per compiere furti nelle abitazioni colpite dal sisma. Per questo motivo sono stati denunciati e sul loro conto sono tuttora in corso accertamenti.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata