Terremoto, la procura di Rieti apre un fascicolo per disastro colposo
Si indaga sulla tragedia che ha fatto almeno 247 morti e migliaia di sfollati

La procura di Rieti ha aperto un'inchiesta con l'ipotesi di disastro colposo dopo il terremoto che ieri notte ha devastato il Centro Italia. Il procuratore capo Giuseppe Saieva specifica che "al momento ci stiamo solo preoccupando di identificare i cadaveri, farci confermare la causa della morte, che sia da crollo, e poi autorizzare le sepolture. Nel prosieguo vedremo come procedere". Intanto, il bilancio delle vittime aymenta, dopo la notte di ricerche senza sosta, e continua anche a tremare la terra. Lo sciame sismico è andata avanti per ore, la scossa più forte di magnitudo 4.5. I morti sarebbero oltre duecento, almeno 247, tra loro molti bambini, centinaia tra feriti e dispersi e migliaia gli sfollati. 

LEGGI ANCHE 'Centro Italia devastato dal terremoto, il bilancio delle vittime continua a crescere VIDEO/FOTO'

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata