Terremoto, continua l'incubo sciacallaggio: fermati 2 pregiudicati
Sono stati allontanati dagli agenti, rischiavano il linciaggio

La polizia di Roma Capitale ha fermato due pregiudicati per sospetto sciacallaggio ad Amatrice, il paese più colpito dal terremoto che ha devastato il Centro Italia. Secondo gli agenti si aggiravano con fare sospetto tra le rovine di uno stabile sgomberato, si sono perciò subito avvicinati fermandoli per un controllo. Sospettati di sciacallaggio, sono stati condotti presso la base operativa, anche per allontanarli dalla folla che iniziava a inveire. I sospettati, due italiani di 30 anni circa, hanno dichiarato di aver viaggiato per 700 km e di essere lì per aiutare: agli accertamenti, sono risultati pregiudicati con numerosi precedenti specifici tra cui furto e rapina. Indagini sono tuttora in corso per stabilire se avessero nascosto eventuali beni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata